Le capitali europee che dovresti scoprire

Se hai in mente di organizzare un viaggio in Europa e non hai voglia di visitare le capitali del Vecchio Continente più inflazionate e invase dai turisti, hai a tua disposizione una vasta possibilità di scelta: da Nord a Sud ci sono città spettacolari e poco note, ma non per questo da sottovalutare. Una delle capitali più affascinanti, per esempio, è quella della Svezia: Stoccolma è la tua meta ideale se sei un amante delle atmosfere nordiche e non temi il freddo. Nel corso dell’anno sono numerosi gli eventi organizzati, a cominciare dalla Stockholm Design Week, che ogni anno richiama l’attenzione di decine di migliaia di designer, architetti e produttori provenienti da ogni angolo del mondo.

Rimanendo con il cappotto in valigia e con i guanti sulle mani, non puoi fare a meno di visitare Mosca, la capitale della Russia: una passeggiata sulla Piazza Rossa equivale a un’immersione nella storia, mentre la Cattedrale intitolata a San Basilio è un edificio suggestivo non solo per gli esperti di architettura e per i credenti, ma per tutti coloro che sanno apprezzare la grandezza dell’ingegno umano e le sue infinite potenzialità.

Se hai a tua disposizione un budget limitato, puoi valutare l’opportunità di fare un salto in Ungheria per scoprire la capitale Budapest: i prezzi di cui puoi approfittare sono più che convenienti, anche per ciò che riguarda i biglietti aerei, grazie ai collegamenti garantiti dalle compagnie low cost. Puoi scegliere se dormire in un hotel o se soggiornare in un ostello: in questo secondo caso, il risparmio è assicurato. Tra i punti di interesse da segnare nella tua agenda non possono mancare la Basilica di Santo Stefano, il Palazzo Reale, il Bastione dei Pescatori, il Palazzo del Parlamento, la Piazza degli Eroi e il Ponte delle Catene. Se sei una buona forchetta, inoltre, i menù turistici da 10 euro fanno decisamente al caso tuo.

Anche Bucarest è una delle capitali europee più emozionanti, e non a caso viene definita una piccola Parigi: la vita culturale e il fermento artistico che la caratterizzano sono solo due tra i tanti motivi per cui vale la pena di visitarla. Il Palazzo del Parlamento, il Museo Nazionale d’Arte, il Palazzo Reale, la Cattedrale di San Giuseppe e l’Arco di Trionfo sono tappe quasi obbligate per scattare foto da sogno. Il costo della vita, poi, è molto più basso rispetto ai prezzi italiani. Il solo inconveniente è rappresentato dal clima: durante la stagione invernale le temperature sono molto rigide, ma basta scegliere la primavera o l’estate per evitare disagi di questo tipo.

Infine, ecco la capitale della Bulgaria, Sofia: gli appassionati di architettura religiosa possono vedere soddisfatti i propri gusti grazie alla Chiesa di San Giorgio e alla Cattedrale di Aleksandar Nevski, ma in generale il centro storico della città si contraddistingue per il suo notevole valore artistico, meritevole di essere esplorato da cima a fondo (anche a piedi). Anche per Sofia, così come per Bucarest, il suggerimento è quello di organizzare un viaggio in estate, anche per approfittare dei numerosi eventi in programma.