L’ha fatto una volta e lo farà ancora: perché non perdonare chi ha tradito

Se lo ha fatto una volta e lo hai beccato con un’altra donna, non dovresti perdonarlo. Tieni presente che chi tradisce, ha un profilo pressoché immutato: è un abile manipolatore che fa tutto ciò che gli aggrada. È una persona abituata mentire e che tesse grandi trame per far rientrare e rendere verosimili le sue bugie. Chi ha tradito, anche solo una volta sola e ha avuto un rapporto occasionale, lo farà di nuovo. non c’è grande differenza tra chi ha una relazione portata avanti da tempo da chi invece è andato con un’altra donna una sola notte. Infatti, in entrambi i casi si è di fronte a un predatore.

Ci sono infatti uomini che hanno una sorta di insistito predatorio. Hanno il viscerale bisogno di piacere e collezionare conquiste. Si tratta di persone che sono in realtà molto insicure e hanno bisogno di dimostrare il loro valore e la loro mascolinità attraverso continue conquiste. Sono davvero rarissimi i casi in cui un uomo tradisce una volta e poi non lo fa più: più unici che rari. Secondo gli esperti di investigazioni private che si occupano di infedeltà extraconiugale, chi tradisce è recidivo.

Certi soggetti è meglio perderli che trovarli. Non vale la pena investi rei una relazione con un uomo di questo tipo perché non si può far altro che andare a sbattere contro una parete di vetro. Chi è in dubbio se continuare la relazione e investirci, dovrebbe prima richiedere un bel controllino da parte di un detective privato.

Non ci si può lamentare della fine della relazione se si aveva perdonato una cosiddetta scappatella; d’altronde c’era quasi da aspettarselo. Ci sono diversi segnali che dovrebbero suonare come un campanello di allarme ma che spesso vengono ignorati dalle moglie, cosa che invece non fa un bravo detective privato che sa come rimestare nel torbido e ripotare a galla tutti gli scheletri nell’armadio.

Se desideri avere ulteriori approfondimenti, vai su www.investigatore-privatoroma.it